ECDL: cosa ├Ę

La European Computer Driving Licence (ECDL) - ossia "patente europea di guida del computer" - è un certificato comprovante che chi ne è in possesso ha una conoscenza dei concetti fondamentali dell'informatica e sa usare un personal computer nelle applicazioni più comuni ad un livello di base. In pratica, possedere la certificazione ECDL significa aver superato sette test, uno di natura teorica sui concetti della tecnologia dell'informazione, gli altri sei di tipo pratico che verificano la capacità nell'uso effettivo del computer.

L'ECDL è una certificazione di carattere internazionale. Si basa infatti su un documento concordato a livello europeo, e cioè il presente Syllabus. Il Syllabus costituisce uno standard di riferimento che consente di uniformare i test, in qualunque Paese essi vengano effettuati.

A livello europeo, il progetto fa capo alla ECDL Foundation, un ente senza fini di lucro, che ha il compito di promuovere l'ECDL, di aggiornarne man mano i contenuti tecnici, e di coordinare la sua diffusione nei vari Paesi. Un ruolo specifico della Fondazione è di garantire che l'ECDL venga applicato dovunque seguendo esattamente gli stessi criteri e procedure.

La proprietà intellettuale del concetto di ECDL e di tutto ciò che ad esso afferisce appartiene alla Fondazione. Essa ne concede la licenza d'uso a enti nazionali qualificati, che sono responsabili della gestione del programma nei rispettivi Paesi. In Europa, i licenziatari nazionali devono essere membri del Council of European Professional Informatics Societies (CEPIS). In Italia, l'ente responsabile dell'ECDL è l'AICA, Associazione Italiana per l'Informatica e il Calcolo Automatico.

La partecipazione al programma ECDL si va estendendo anche al di fuori dell'Europa. Per cui si delinea una evoluzione da ECDL a ICDL (International Computer Driving License).